martedì 5 novembre 2013

tulipani dall'Olanda

Ilaria è tornata a casa sabato sera finalmente!
Sì, dico finalmente, perché dopo aver volato all'andata con mille turbolenze, dopo aver schivato di poco la tempesta abbattutasi sul mare  del nord, dopo la linea telefonica che ogni tanto spariva e non riuscivamo a chiamarla, alla fine sabato sera lei, la sua classe e  le due professoresse,  sono tornati a Milano e, per chiudere in bellezza, anche il volo del rientro è stato un'avventura con vuoti d'aria e chi più ne ha più ne metta.
Non vi dico le facce dei ragazzi all'aeroporto tutti provati dalla stanchezza e dalla tensione per il volo.
Pensate che mi ha anche detto che all'atterraggio hanno baciato la terra poveretti!

Beh, comunque è andata bene, nonostante noi genitori a casa non è che fossimo proprio tranquilli...





Ha portato a casa da Amsterdam dieci bulbi di tulipani tutti diversi tra loro e non vedo l'ora di invasarli anche se devo pensare ancora come disporli per poter apprezzare bene tutte le sfumature...anche la varietà nera!





La scorsa settimana ho recuperato dai miei dirimpettai questo tavolino destinato alla discarica. Ha quella forma classica dei tavoli di una volta che adoro e le dimensioni adatte per essere trasformato in un piano d'appoggio da tenere sul balcone per preparare i vasi.






Una buona scartavetrata, con la macchinetta naturalmente, dopo aver tolto l'orribile carta adesiva effetto legno incollata sul piano del tavolo...






...e via coi pennelli e smalto all'acqua che avevo in casa, un po' di pigmento giallo per far diventare verde quel poco azzurro rimasto da un precedente lavoro.






Ho dipinto in verde chiaro le gambe e in viola il piano e il cassetto. Ho anche passato gli stessi colori una cassetta delle fragole.
Pronta ad accogliere i bulbi dei giacinti dello scorso anno abbandonati in una cesta tutta l'estate, senza mai bagnarli, per poi ritrovarli con mia grande sorpresa germogliati in questi giorni.






Ora devo pulire bene il balcone. Siete anche voi così come me che pur di finire in fretta un lavoro non mettete mai i giornali per terra come protezione per il pavimento e poi vi tocca passare la paglietta per togliere le macchie di vernice?
Sono un disastro!
Che ve ne pare del risultato finale?
A me piace tantissimo!




Intanto prosegue la trasformazione del letto: ancora un paio di mani alla pediera e sarà pronto.






Buon lavoro a tutte voi e buona settimana!


Isabella


9 commenti:

  1. Assolutamente fantastico....... mi piaceeeeeeeeeeee tutto quanto tulipani compresi che adoro...
    ... pure io sono un disastro ... sono una vera pasticciona .... .... che cuori in pena siamo coi figli ti capisco ... un abbraccio ... giusi_g

    RispondiElimina
  2. Il tavolino recuperato è strepitoso, bravissimissima!
    Aspetto di vedere il letto..fosse per me ti assumerei per farti trasformare tutta la casa!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se potessi dipingerei tutto il giorno: mi rilassa!

      Elimina
  3. Decisamente carino il risultato... buon lavoro per il resto...
    un saluto Elisa

    RispondiElimina
  4. Che brava la tua Ilaria che ti ha portato i bulbi direttamente dall'Olanda , ho idea che saà uno spettacolo guardarli quando fioriranno . E col tavolino ? Hai fatto un lavoro stupendo , mamma mia che brava . Se ti può consolare anch'io sono come te , mi lascio prendere dalla frenesia per l'inizio di un nuovo lavoro e non metto i giornali , come è successo quando ho dipinto di bianco uno sgabello vecchio . Poi ovviamente ,olio di gomito !!!!! Un bacione.

    RispondiElimina
  5. Isabella pero que bello trabajo, adore ese color turquesa mezclado con el verde limos ,, usted tiene un lindo blog ,, lo he adorado
    Saludos

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...